Principi etici e politica aziendale e programmatica



Silmar SAS di Pirrone Claudio e C. opera nel cuore del distretto orafo, inserendosi nel settore con lo scopo di rispondere ai bisogni del mercato sempre più attento allo sviluppo professionale ed all’assolvimento dei principi etici e morali.

L'attività della società è svolta in un’unica sede, ubicata in Corso Cavour 145, 27020 Sartirana Lomellina (PV), per un totale di 9 dipendenti e n. 2 soci amministratori.

L’azienda è Socio Membro del Responsible Jewellery Council (RJC) dal 2020, è in procinto d’ottenere la certificazione COP nel 2021.

Silmar SAS di Pirrone Claudio e C. continua a ricercare l’affermazione delle attività svolte (progettazione, produzione e commercio) perseguendo obiettivi di trasparenza ed affidabilità, sia dei propri prodotti che delle proprie relazioni sociali ed industriali.

I valori su cui si basa l’azienda, sono il rispetto della massima garanzia di qualità e funzionalità dei propri prodotti, ma anche l’impegno nella ricerca costante del miglioramento per offrire manufatti non nocivi per la salute pubblica e quindi per il consumatore finale.

Tutto ciò è possibile se per la realizzazione degli stessi, si seguono processi produttivi e pratiche amministrativo/commerciali che rispettino le regole e le normative dell’ambiente, della salute e dell’integrità dei propri dipendenti e collaboratori.



In particolare, Silmar SAS di Pirrone Claudio e C. persegue attivamente:

    1. La predisposizione di meccanismi e sistemi aziendali che consentono i massimi livelli di efficienza e trasparenza nei confronti di fornitori e clienti.

    2. La creazione di condizioni di lavoro che garantiscono ai dipendenti ed ai collaboratori lo svolgimento dell’attività in modo soddisfacente ed equamente retribuito, senza discriminazioni etniche, politiche o religiose, in ambienti salubri e non pericolosi.

    3. La ricerca della redditività nel rispetto delle richieste della clientela e delle norme che regolano il proprio settore produttivo, osservando i principi di libera e leale concorrenza commerciale senza ricorrere a comportamenti che generino corruzione di qualsiasi natura nel sistema economico o istituzionale.

    4. L’attenzione all’ambiente in cui opera con impiego di adeguate risorse per la protezione del territorio ed il miglioramento dell’impatto ambientale dei propri processi produttivi attraverso investimenti tecnologici e di sistema.

    5. La comunicazione ed i contatti con il tessuto sociale in cui opera, con le autorità del territorio per la migliore comprensione ed applicazione dei sistemi normativi, delle particolari esigenze della collettività e la realizzazione di un contributo allo sviluppo ed al miglioramento economico sociale.

    6. L’instaurazione di rapporti di collaborazione con fornitori qualificati che operino con presupposti e politiche industriali in sintonia con i principi di legalità e trasparenza della Silmar SAS di Pirrone Claudio e C., contribuendo a migliorare il raggiungimento degli obiettivi aziendali con efficacia ed efficienza.

    7. La cura, la difesa e la valorizzazione del patrimonio aziendale, costituito da valori materiali e dal sapere umano.



Tali principi vengono concretamente perseguiti dall’azienda mediante:

    1. La scelta di sistemi procedurali interni che garantiscono l’osservanza delle norme nazionali ed internazionali che regolano i contratti di lavoro ed il rispetto dei diritti umani e della libertà politica, religiosa e sindacale, gli adempimenti fiscali e doganali, le prescrizioni in materia di prevenzione del riciclaggio di capitali e beni provenienti da attività illecita, nonché ogni attività tendente a captare vantaggi mediante corruzione di partner istituzionali o commerciali.

    2. La costante comunicazione interna con i propri partners esterni per prevenire le non conformità, migliorare i processi di controllo interno, stimolare l’adozione di principi imprenditoriali coerenti con i principi di Silmar SAS di Pirrone Claudio e C. e divulgare informazioni di settore.

    3. L’adesione volontaria a procedure di verifica della propria organizzazione interna, della propria filiera produttiva e di approvvigionamento di metalli preziosi certificate da istituzioni esterne secondo le linee guida emanate da OECD (Organisation for Economic Co-operation and Development) e da altre associazioni qualificate per l’approvvigionamento responsabile di oro e per l’affermazione di pratiche etiche, sociali ed ambientali responsabili nella catena produttiva dei metalli preziosi. In pratica Silmar SAS di Pirrone Claudio e C. si approvvigiona di oro solo da fornitori certificati RJC e/o LBMA.

    4. Il fattivo impegno a promulgare presso clienti e fornitori la cultura della legittimità e della eticità dei comportamenti anche per quanto riguarda la filiera di approvvigionamento dell’oro, impegnandosi a promuovere presso i propri partners l’adesione ai principi ed alle modalità che:

      I. Permettono di trasformare e produrre con materiali che non provengano da aree di conflitto, o da proventi di attività illecita o da fonti non rispettose dei diritti umani.

      II. Permettono di produrre nel rispetto dell’ambiente e delle comunità interessate ai processi industriali dell’intera filiera di trasformazione.

      III. Permettono di promuovere i diritti e la dignità dei lavoratori e di quanti prendono contatto con l’impresa.



Nell’ambito di tale politica aziendale Silmar SAS di Pirrone Claudio e C. si impegna:

    1. al rispetto della trasparenza, dell’affidabilità e della legalità,

    2. a selezionare partners commerciali ed industriali che possano pienamente garantire il rispetto dei diritti umani e dei diritti dei minori, secondo le risoluzioni delle Nazioni Unite e che possano garantire l’acquisizione dei metalli preziosi da fonti legittime, non coinvolte nel finanziamento di conflitti, azioni di terrorismo o frutto di riciclaggio di capitali di attività illecite.

    3. a svolgere la propria attività in conformità al Codice di Procedura RJC.

    4. ad integrare e diffondere considerazioni etiche relative ai diritti umani, sociali ambientali nelle proprie attività quotidiane, nella programmazione aziendale e nei processi decisionali.


Sartirana, 10.03.2020